Monday, 3 February 2014

Carissima corruzione

Il 3 febbraio la commissaria europea agli affari interni Cecilia Malmström ha presentato il primo rapporto anticorruzione della Commissione europea. Secondo Malmström “negli ultimi anni i paesi Ue hanno fatto molto per lottare contro la corruzione, ma il rapporto dimostra che non è abbastanza”.

Stando a un sondaggio di Eurobarometro che accompagna il documento, infatti, il 76 per cento degli europei pensa che la corruzione è estremamente diffusa nel suo paese, e il 56 per cento ritiene che è aumentata negli ultimi anni. Per Malmström “la corruzione mina la fiducia dei cittadini nelle istituzioni democratiche e nello stato di diritto, danneggia l’economia europea e priva gli stati delle necessarie entrate fiscali”.

I danni economici provocati dalla corruzione in Europa sono enormi: il rapporto parla di circa 120 miliardi di euro all’anno. Tra le aree più vulnerabili ci sono le amministrazioni locali, l’edilizia e la sanità. Ma il settore più a rischio è quello degli appalti pubblici, che vale da solo un quinto del prodotto interno lordo dell’Unione. La Commissione raccomanda l’introduzione di standard più rigorosi e il miglioramento dei meccanismi di controllo. […] Leggi il seguito su Internazionale.it

No comments:

Post a Comment